Giri Virtuali

Tutto inizia da qui. http://maxfabrizi.tumblr.com/whythisblog
Poi è continuato in giro per i social. Ora mi trovate un po’ da tutte le parti del web con il nick maxfabrizi e con questa foto qui sotto.

foto profilo maxfabrizi

Blog

Foto anniversario
Come da oggetto.

(Se non fosse chiaro qualcosa andatevi a leggere l’ “about”. Là vi dico come sono arrivato fin qui passando per il mio amore. Questo: maxfabrizi)

Oggi, proprio oggi, ma di 15 anni fa, nasceva formalmente e giuridicamente l’artigiano Fabrizi Massimiliano con partita iva 01554240422. Fotografo.
Il mio primo nome professionale (ed aziendale) era “Photo Max Studio” e nei primi anni 2000 mi feci (tutto da solo faticando come un mulo carico su un sentiero di montagna) anche un sito con Dreamweaver, tutto in html. Mi sa che in qualche meandro buio di qualche archivio web ancora qualcosa si trova. Negli anni successivi tante cose sono successe tra cui ad inizio del 2007 l’abbandono del photomaxstudio per il mio nome e cognome e l’utilizzo nel web sociale del mio nick maxfabrizi.

Oggi riparto da zero, da qui.

A presto,
MAX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

contatti

maxfabrizi
di Massimiliano Fabrizi
c.f. FBRMSM70B12E388P
p.i. 01554240422
info@massimilianofabrizi.it
+39 331 7540499
via del Verziere, 81
60035 – Jesi (AN)

clienti

In rigoroso ordine “alfabetico sparso” ho collaborato o si collaboro con queste aziende, che sono una parte del tutto, ma della quale mi sento più vicino per i lavori fatti:

Ricciarelli comunicazione – di Monsano
Bonfili Design – di Jesi
Admarca – di Ancona
Bee Lab – di San Benedetto del Tronto
Tangherlini srl – di Ancona
Differens – di Ancona
Capolinea – di Jesi
Gruppo Manservigi comunicazione – di Monsano
Unisign – di Fabriano
Evolve – di Fabriano
Subissati – di Ostra Vetere
Ora – arredo urbano – di Jesi
Zamponi – di Montegranaro
Corvari – di Montegranaro
Sartoria di Filottrano – di Filottrano
Theta Edizioni – di Villa Musone
Gabbiano Edizioni – di Ancona
Gff Edizioni – di Ancona
Confartigianato provinciale Ancona – di Ancona
e-xtrategy srl – di Monsano
A+ studio – di Maiolati Spontini
Wt motors – di Monsano
Litoemme – di Rapagnano
PromArt – di Castefidardo
Baldi Ristorazione – di Jesi
Scuola Internazionale di Comics – di Jesi
Cisel – di Castelfidardo
Joycare – di Ancona
T-logic – di Ancona
Innofit – di Ancona
Monteschiavo – di Maiolati Spontini
Podere Santa Lucia – di Mmonte San Vito
Tecnoplast – di Monte San Vito
Presscom – di Jesi
Menghi – di Loreto
Nero Giardini – di Monte San Pietrangeli
Euromet – di Loreto
Hotel Cantiani – di Ancona
Grand Hotel Michelacci – di Gabicce
Hotel Olimpic – di Martinsicuro
Hotel Domingo – di San Benedetto del Tronto
Hotel Bernard – di San Benedetto del Tronto
Hotel Taormina – di San Benedetto del Tronto
Hotel le Grotte – di Fabriano
Country House Piccolo Eden – di Monte San Vito
B&B Trattoria Montechiaro – di Mogliano

 

chi sono

Curioso di natura, di tutto. Di cucina passando per la porta dell’agricoltura, di motori (di tutti i tipi), di tecnologia, di restauro di vecchi mobili, di edilizia, di filosofia, di storia, di scienze, di sport.
Artigiano fotografo, specializzato nello still life, nell’architettura, in foto d’interni, foto panoramiche, tour virtuali.
Utilizzatore dell’internet da un po’ di tempo, il mio primo modem viaggiava alla bellezza di 14.4 bps, era collegato con un Mac LC630. Correva l’anno 1997. Scattavo con una Sony Mavica, quella col floppydisk da 1″ e 1/4″ e l’alta risoluzione era 640 x 480 px.
Da poco esistevano i browser per come li conosciamo noi oggi, photoshop era alla versione 4, ma lo utilizzavo già dalla versione 2.5, quando non c’erano ancora i livelli, le stampe fotografiche, le diapositive 5″x7″ ed i negativi 6×6 cm, li scandivo con uno Umax a densità 3.4.
Microblogger e blogger per passione.
Marito di una donna fantastica e padre di due figli che adoro mi hanno fatto riscoprire la voglia di giocare con le lego ed il traforo. Insomma, molte idee accavallano la mia mente ogni giorno. Sogno ad occhi aperti praticamente da sempre, alcuni di questi sogni sono riuscito a trasformarli in lavoro, altri in passioni, altri ancora aspettano di esser tirati fuori dal cassetto.